Excusatio non petita, Inculatio manifesta

Si, lo so, il titolo non è propriamente dei più sobri ma rende l’idea.

Mi riferisco a tutti quelli che partono direttamente col farti mille scuse per qualcosa che promettono di fare bene epperò ci sono tremila ostacoli che rendono difficile l’impresa.

Io e mio marito, per esempio, non c’è niente da fare, siamo due animali da scrivania, siamo due zappe totali in idraulica/meccanica & Co. e ascoltiamo sgomenti la sequela di scuse che ci propinano le maestranze quando non ci funziona qualcosa:

– Signori, la situazione è grave, irrimediabile, cambiamo, proviamo, cosiamo!
– Cosiamo?
– Si, cosiamo, sfasciamo, rompiamo e vediamo cosa c’è sotto, il danno potrebbe essere molto più grave di quello che pensiamo…

E io pago!

L’ideale sarebbe mandarlo in quel posto, cercare un altro idraulico/meccanico/elettricista, prendersi un altro giorno di ferie, vivere senza luce, acqua, macchina per qualche giorno…

Perciò, occhio quando qualcuno parte direttamente dalle scuse: si cela di sicuro una insidia molto grossa alle vostre spalle!

20130613-072604.jpg

Informazioni su ohmarydarlingblog

The game
Questa voce è stata pubblicata in Micro articoli e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

36 risposte a Excusatio non petita, Inculatio manifesta

  1. in fondo al cuore ha detto:

    Hai assolutamente ragione, meglio sentire più opinioni perchè molti, quando capiscono che uno non se ne intende, ci marciano!!!!!!

  2. accantoalcamino ha detto:

    Spesso mi succedeva quando portavo ad aggiustare la macchina ma pronunciavo qualche frase magica tipo “sarà a causa del pistone” (allora esistevano i motori con i pistoni😉 ) e così capivano che non avevano a che fare con una sprovveduta e diventavano prudenti ed efficienti, buona giornata.

  3. Rocco R. ha detto:

    Il problema opposto, invece, quello di saper fare tutto o quasi mangia un sacco di tempo ed energie. Probabilmente si verrà chiamati da tutti quei conoscenti che sanno delle abilità di cui si è in possesso. Certo, risparmi denaro.

  4. Bia ha detto:

    Io mi son scelta l’uomo tuttofare. Io penso, lui agisce. Non ti dico quanti soldi risparmiati, con grandissima soddisfazione di entrambi😀

  5. newwhitebear ha detto:

    Il problema reale è che loro sono furbi e annusano la preda, regolandosi di conseguenza.
    Se uno di quelli osa dirmi quello che hai scritto ringhio come un mastino e l’azzanno al polpaccio.
    Però qualche volta mi fregano lo stesso, ma una volta sola. La prossima hanno finioto con me e parlo male di lui con tutti quelli che mi capitano a tiro.
    Comunque ti capisco
    Un grande abbraccio

  6. elinepal ha detto:

    il titolo è perfetto

  7. Wish aka Max ha detto:

    Primissima cosa: hai imparato anche tu il francese dalle Orsoline?😆
    Seconda cosa. Ho letto tutti i commenti e ce n’è uno interessante, che parlava di pistone. Nel senso che citando il pistone da un meccanico di auto, ti qualifichi come persona che qualcosa sa, e a quel punto cambia il modo di rapportarsi.
    Ultimamente ho notato che, con l’avvento di internet, i professionisti diffidano di questo approccio, e si rischia di peggiorare la situazione.
    E allora? E allora ci viene in aiuto il conte Mascetti, indimenticato co-protagonista di Amici miei, con la sua supercazzora brematurata, con scappellamento a destra e a sinistra come fosse Antani.
    Frequentando dei foodblog di varia natura, ho scoperto che esiste una cibaria (non meglio identificata, scusami) che si chiama “gomasio”. Ora il mio commento (vado in moto come si evince dall’avatar) è stato “attenzione a non cambiare troppo tardi le pasticche dei freni perché altrimenti si rischia di danneggiare il gomasio della forcella”.
    Il succo del mio suggerimento è di impadronirsi di un minimo di terminologia che riguarda il problema, e poi ficcarci dentro la parola “gomasio”. Risultato garantito, segue qualche esempio.
    Idraulico.
    Non so, la perdita potrebbe essere dovuta al danneggiamento del gomasio del rubinetto.
    Elettricista.
    La scatola di derivazione è a posto, ho controllato il gomasio dell’interruttore.
    Meccanico.
    Il gomasio della distribuzione è a posto, non capisco come mai si sente questo rumore.

    E in generale, rispetto a “sfasciamo vediamo cosiamo”. “Scusate, ma avete controllato il gomasio del contatore/scarico/pavimento/terrazzo/ringhiera/rubinetto/interruttore?” oppure “Ho un amico ingegnere che mi suggeriva di registrare il gomasio, avete controllato?”
    E al loro “Eeeeeeeeeeeeeeh?” “Il gomasio, scusi da quanti anni fa questo mestiere lei? E non ha mai sentito parlare del gomasio? Andiamo bene… ma chi ho chiamato?”
    Funziona. Provare per credere.

  8. L. ha detto:

    Non fosse così lontano il signor L. le manderebbe una delle sue efficientissime squadre🙂

  9. tilladurieux ha detto:

    No no, quel titolo è un capolavoro. Me lo rubo.

  10. Elena ha detto:

    titolo stupendo!!! Articolo bellissimo!!! Sei un mito

  11. Antonio ha detto:

    Sono quello che prima ci prova e poi, quando il tutto è irrimediabilmente compromesso, chiama le maestranze. Almeno sono certo che il danno è bello grosso.

  12. sallychef ha detto:

    ho imparato a disarmere chi ci prova, pretendo per avere il dettaglio del guasto e le ragioni, poi sfodero il bel contrattino che dice: la dita…..si assume la responsabilità….. coperto da assicurazione ….. diagnosi dell’intervento ……😉 e ciliegina sulla torta “se il danno non corrisponde alla diagnosi ….. la ditta effetuerà GRATUITAMENTE ……”🙂 gli incompetenti scappano, i professionisti accettano e regolarmente sono ben felice di pagare la parcella🙂
    Lo so, sono una sciroccata🙂

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...